C’è tutto il cielo e la terra in un libro

0
624

Come tutti i primi del mese pubblichiamo l’editoriale di Padre Marco Finco che potrete leggere anche su carta, all’interno del magazine del Centro Francescano Rosetum e disponibile presso gli spazi di via Pisanello 1. Il disegno che vedete sopra e in homepage è della bravissima Anna Formaggio.

Ma ora la parola a Padre Marco:

Una grande novità a Rosetum! Abbiamo riaperto un vecchio spazio con un vestito tutto nuovo…La nuova libreria. Uno spazio che ha il desiderio di essere la possibilità di un incontro e di una proposta culturale attraverso la meravigliosa arte dello scrivere. Quindi anzitutto un luogo, prima ancora di essere un negozio, una libreria, desideriamo possa vivere la reale concretezza di un incontro. Siamo convinti che da qui, dall’incontro, possa riaccadere dentro le nostre giornate la Vita. Una vita che desidera crescere, fare esperienza di una bellezza che nella nostra tradizione è veicolata anche attraverso quel tesoro di pensieri, sentimenti, emozioni, giudizi, provocazioni, che è un libro.

L’importanza ed il valore del libro trova, forse, la sua sintesi nella frase dello scrittore americano Morley che dice: “Quando si vende un libro a una persona, non gli si vendono soltanto dodici once di carta, con inchiostro e colla, gli si vende un’intera nuova vita. Amore, amicizia, e navi in mare di notte; c’è tutto il cielo e la terra in un libro, in un vero libro”.

Vorremmo andare insieme con voi alla ricerca e riscoperta dei “veri” libri. Quei libri che insinuano stimoli di riflessione nell’animo del lettore, sviluppando, tra l’altro, la fantasia in un “gioco d’improvvisazione”. Quanto “teatro” in un libro…

Vittorio Alfieri diceva: “leggere, come io l’intendo, vuol dire profondamente pensare”…Il poeta Petrarca sosteneva: “L’oro, l’argento, i gioielli recano con sé un godimento inerte e superficiale; i libri ci danno un diletto che va in profondità, discorrono con noi, ci consigliano e si legano a noi con una sorta di famigliarità attiva e penetrante”. Ecco, questo vecchio/nuovo spazio nasce con questi pensieri e con questo grande compito.

Ogni mese potrete trovare quattro titoli che hanno colpito la nostra vita e che vorremmo leggere insieme a voi, e solo quattro…perché come diceva il filosofo inglese Bacone con una efficace metafora: “molti libri devono essere assaggiati, altri trangugiati, ed alcuni, pochi, masticati e digeriti”.

Buona lettura a tutti!

 

LEAVE A REPLY