Una questione di volontà

0
3281

Il terzo appuntamento con LA GRAMMATICA DEGLI AFFETTI è firmato Cèsar Brie. Il regista argentino porta a Rosetum il suo ultimo lavoro intitolato LA VOLONTA’ – Frammenti per Simone Weil. 

Lo spettacolo è l’espressione del pensiero della francese Simone Weil, quasi sconosciuto alla sua morte, che oggi ci interroga con una forza sconvolgente.
 Simone Weil (1909-1943) si occupò degli uomini, dei loro pensieri e delle loro azioni. Fu operaia, sindacalista, insegnante, scrittrice, storica, poetessa, drammaturga, combattente, filosofa, contadina. Morì di stenti, in esilio. Si occupava degli altri e dimenticava se stessa.

Note di regia: “Una donna appoggiata contro un muro. Su quel muro, un uomo disegna un letto. La donna, in piedi e allo stesso tempo coricata nel suo letto, parla con Dio. In quel letto non più disegnato, ma fatto d’aria, si troveranno a galleggiare, sostenuti dalle loro anime e dalla forza della loro purissima amicizia, Simone e il poeta Joe Busquet, ferito alla schiena nella guerra e invalido per sempre. E in un altro letto, verticale ora, come la sua vigile attenzione, Simone sprofonda l’ultimo giorno della sua vita mentre descrive ai suoi cari il destino dei folli di Shakespeare, condannati come lei a dire la verità e non essere capiti da nessuno.”

LA GRAMMATICA DEGLI AFFETTI

sabato 5 marzo ore 21

 LA VOLONTA’ – Frammenti per Simone Weil

di César Brie
con César Brie e Catia Caramia

regia di César Brie

Teatro Rosetum

Ingresso 10 euro

ridotto 8 euro Soci amici di rosetum

Per informazioni e prenotazioni:

tel. 02 48707203

info@rosetum.it

LEAVE A REPLY