I piccoli giullari tornano a settembre

0
124

Sono aperte le iscrizioni per La scuola del Giullare di settembre 2017. Dopo  le due settimane di giugno che si sono svolte dal  12 al 23,  torna il laboratorio in formato work-shop, dalle ore 9 alle 17, studiato per i più piccoli dai 6 ai 10 anni e ampliato a grande richiesta ai ragazzi delle medie inferiori (11- 13 anni).

Le iscrizioni sono aperte fino al 31 luglio.

Qui sotto il modulo di iscrizione.

Una Scuola centrata sulla clownerie, una forma di teatro che sottolinea l’essenzialità del gesto e l’espressività corporea, nella quale il corpo di- venta strumento comunicativo per eccellenza.
Una Scuola che lavora sul corpo, con tutti i suoi limiti e difetti, che diviene veicolo di comunicazione.
Una Scuola e quindi un lavoro pedagogico/educativo; per far emergere il proprio modo di relazionarsi con sé e con gli altri, per aiutare a trovare canali di espressività prima inesplorati, per consentire di scoprire e sperimentare il proprio corpo rivelando inaspettate potenzialità, favorendo lo sviluppo della personalità, della socializzazione e della conoscenza di sé.
Una Scuola che prevede un facile percorso di avvicinamento ad alcune componenti fondamentali del teatro in genere. Un avvicendarsi di diversi laboratori: clownerie, giocoleria, acrobatica, danza, musica, ritmica, corporeità, lettura e creazioni di storie, creatività manuale.

La Scuola del Giullare è per i bambini una grande esperienza formativa e socializzante, prima ancora che artistica.
Non abbiamo interesse a formare attori, quanto a fornire ai bambini la preziosa possibilità di esprimersi, di aprirsi, di conoscersi, di sperimentare forme di apprendimento che passano per il corpo, il respiro, il lavoro di gruppo. Tutto questo attraverso l’ironia e il divertimento.

Obiettivi educativi:

•Accettazione dei propri limiti e delle diversità

• Sviluppo della coordinazione motoria e mantenimento del corpo in buona salute
• Affinamento della conoscenza di sé in rapporto con gli altri

• Sviluppo della socializzazione
• Valorizzazione delle capacità e caratteristiche di ognuno
• Scoprirsi protagonisti attivi della propria vita
• Sviluppo della concentrazione e della capacità di ascolto
• Imparare a crescere sui propri errori

Tutte le attività sono svolte negli spazi del Centro Culturale ROSETUM.
I bambini potranno portare il pranzo al sacco
o usufruire del servizio Bar Rosetum, costo pranzo 5 euro. Accoglienza bimbi dalle 8.30

Inizio laboratori ore 9.00
Ogni giornata, alle ore 17.15, terminerà con la possibilità
di assistere ad un piccolo spettacolo offerto ai partecipanti del workshop e a tutti quelli che lo desiderano.

BANO FERRARI

Urbano Cesare Ferrari (detto Bano) ha iniziato l’attività
teatrale confrontandosi con i metodi di lavoro elaborati
da Eugenio Barba e Jerzy Grotowski per poi sviluppare
una personale ricerca attorno alla figura del clown
avendo tra i maestri I Colombaioni e Bolek Polivka. Nel-
l’arco di oltre trent’anni di attività, accanto al lavoro
artistico sul palco, ha sviluppato una serie di espe-
rienze nel campo della formazione (a Milano col C.R.T., col
Carcere di San Vittore, con l’Università Cattolica, con la Fondazione Exodus di- retta da Don Mazzi, a Roma con l’Università Pontificia Salesiana, con la Facoltà di Scienze dell’Educazione e l’Istituto Superiore delle Comunicazioni Sociali).

Per informazioni e prenotazioni:

tel. 02 48707203

info@rosetum.it

LEAVE A REPLY