Essere angeli gli uni per gli altri

0
236

EDITORIALE di OTTOBRE

Il mese di ottobre entra dentro la nostra vita con una grande festa, liturgicamente una “solennità”, quella di San Francesco d’Assisi. Non possiamo non essere grati per il dono di un così grande amico per il nostro cammino e il nostro lavoro. Il Centro Rosetum prende il nome da uno dei più bei momenti della vita del Santo: le Fonti francescane raccontano che un giorno San Francesco, mentre stava pregando, venne tentato dal demonio. Sentì una voce che  diceva quanto lui era bravo e quanto però non potesse far nulla per tutti gli uomini che non erano bravi come lui, “Li prenderò tutti con me!” disse il demonio. Francesco allora, senza pensarci un attimo, si tolse il vestito e si buttò in mezzo ad un cespuglio di rovi. Volle offrire al Signore la sua sofferenza per il bene di tutti gli uomini! I rovi si trasformarono in rose senza spine. Il demonio fuggì via come spaventato e vinto, mentre apparve Dio Padre che sorrise e benedisse in silenzio Francesco e il suo gesto un po’ folle. Dio mandò due angeli ad aiutare San Francesco, i quali lo presero per mano e lo accompagnarono dentro la chiesetta della Porziuncola. San Francesco sorrise e si lasciò condurre come un bambino che si è perso nel bosco, raccolse un mazzo di rose bianche e rosse fiorite dai rovi trasformati miracolosamente in un roseto. Rosetum!
Nasce così la grande festa del Perdono di Assisi.
Quest’anno il “nostro” Santo è anche protagonista nella grande mostra di Palazzo Reale a Milano: “Dentro Caravaggio”. Sarà presente con un’opera straordinaria: San Francesco in estasi dal Wadsworth Atheneum of Art di Hartford. In questo meraviglioso dipinto del Caravaggio Francesco è disteso a terra, come “colpito” dalla Presenza del Mistero e sorretto amorevolmente da un angelo.
Chiediamo di essere angeli gli uni per gli altri, sorreggendoci nel nostro cammino.

Pax et bonum
fra Marco Finco
direttore Artistico Rosetum

Il numero di Ottobre di Quel che passa il convento è disponibili presso gli spazi del Centro Culturale Rosetum
Il bellissimo disegno di copertina è di Anna Formaggio.

LEAVE A REPLY